Può la ‘sicurezza’ costituire un bene giuridico o una funzione del diritto penale?