La rinnovata attenzione verso lo spazio pubblico delle grandi e piccole città pone con crescente urgenza un governo del territorio capace di orientare i numerosi interventi finalizzati alla riqualificazione e manutenzione degli spazi esistenti o alla corretta realizzazione di quelli nuovi, verso una visione organica di intervento tesa alla promozione della qualità dell’ambiente urbano. Tra gli spazi pubblici dei centri abitati un ruolo significativo è assunto da aree verdi, parchi e giardini urbani, i quali si configurano come piccoli, ma significativi spazi naturali nel fitto sistema edificato delle città, capaci di generare fattori di benessere sia percettivo che ambientale. Nella città di Napoli l’Amministrazione Comunale ha avviato, negli ultimi anni, un interessante lavoro di recupero dei parchi e giardini esistenti, nonché ne ha promosso la realizzazione di nuovi nell’ambito di una politica territoriale che vede la rete degli spazi verdi come uno dei settori strategici per il miglioramento delle condizioni di vivibilità e fruizione della città. A tal fine il Dipartimento di Progettazione Urbana dell’Università degli Studi di Napoli, a seguito di una convenzione con l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli, ha svolto uno studio sui Processi tecnologici per la riqualificazione e la realizzazione delle aree verdi e dei parchi urbani a Napoli, attraverso il quale ha teso a fornire uno strumento di conoscenza e di supporto agli interventi sul verde urbano. Tra i prodotti della ricerca vi sono le linee guida per la progettazione dei parchi urbani, il cui obiettivo fondamentale consiste nel promuovere una unica strategia di intervento per i parchi e i giardini napoletani, che possa, da un lato, essere un riferimento per la stesura dei progetti e così garantire qualità diffusa degli interventi e, dall’altro, essere un riferimento per il controllo delle varie proposte progettuali. Con le linee guida si sono elaborate raccomandazione operative per il raggiungimento di requisiti prioritari quali sicurezza, riconoscibilità dei caratteri architettonici e costruttivi, benessere, fruibilità, gestione, mirando, nel contempo, a garantire la sostenibilità degli interventi che significa promuovere l’uso di materiali e tecniche con ridotto impatto ambientale, favorire interventi compatibili con le caratteristiche naturali dei luoghi destinati a parchi e giardini, sostenere interventi e soluzioni tecniche durevoli, che limitino le operazioni di manutenzioni, riduzione dei costi ambientali favorendo soluzioni fondate sul basso consumo energetico. Inoltre le linee guida formulate si configurano come uno strumento di supporto alla progettazione teso alla definizione delle soluzioni tecniche che di fatto individuano nel dettaglio costruttivo l’elemento fondamentale per tradurre l’atto ideativo in atto concreto, senza delegare ad altri operatori ed ad altri momenti del processo la definizione delle parti costitutive del manufatto architettonico. Il progetto si presenta così come atto inventivo e costruttivo insieme.

Parchi urbani: criteri per gli interventi tecnici

BELLOMO, MARIANGELA
2007

Abstract

La rinnovata attenzione verso lo spazio pubblico delle grandi e piccole città pone con crescente urgenza un governo del territorio capace di orientare i numerosi interventi finalizzati alla riqualificazione e manutenzione degli spazi esistenti o alla corretta realizzazione di quelli nuovi, verso una visione organica di intervento tesa alla promozione della qualità dell’ambiente urbano. Tra gli spazi pubblici dei centri abitati un ruolo significativo è assunto da aree verdi, parchi e giardini urbani, i quali si configurano come piccoli, ma significativi spazi naturali nel fitto sistema edificato delle città, capaci di generare fattori di benessere sia percettivo che ambientale. Nella città di Napoli l’Amministrazione Comunale ha avviato, negli ultimi anni, un interessante lavoro di recupero dei parchi e giardini esistenti, nonché ne ha promosso la realizzazione di nuovi nell’ambito di una politica territoriale che vede la rete degli spazi verdi come uno dei settori strategici per il miglioramento delle condizioni di vivibilità e fruizione della città. A tal fine il Dipartimento di Progettazione Urbana dell’Università degli Studi di Napoli, a seguito di una convenzione con l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli, ha svolto uno studio sui Processi tecnologici per la riqualificazione e la realizzazione delle aree verdi e dei parchi urbani a Napoli, attraverso il quale ha teso a fornire uno strumento di conoscenza e di supporto agli interventi sul verde urbano. Tra i prodotti della ricerca vi sono le linee guida per la progettazione dei parchi urbani, il cui obiettivo fondamentale consiste nel promuovere una unica strategia di intervento per i parchi e i giardini napoletani, che possa, da un lato, essere un riferimento per la stesura dei progetti e così garantire qualità diffusa degli interventi e, dall’altro, essere un riferimento per il controllo delle varie proposte progettuali. Con le linee guida si sono elaborate raccomandazione operative per il raggiungimento di requisiti prioritari quali sicurezza, riconoscibilità dei caratteri architettonici e costruttivi, benessere, fruibilità, gestione, mirando, nel contempo, a garantire la sostenibilità degli interventi che significa promuovere l’uso di materiali e tecniche con ridotto impatto ambientale, favorire interventi compatibili con le caratteristiche naturali dei luoghi destinati a parchi e giardini, sostenere interventi e soluzioni tecniche durevoli, che limitino le operazioni di manutenzioni, riduzione dei costi ambientali favorendo soluzioni fondate sul basso consumo energetico. Inoltre le linee guida formulate si configurano come uno strumento di supporto alla progettazione teso alla definizione delle soluzioni tecniche che di fatto individuano nel dettaglio costruttivo l’elemento fondamentale per tradurre l’atto ideativo in atto concreto, senza delegare ad altri operatori ed ad altri momenti del processo la definizione delle parti costitutive del manufatto architettonico. Il progetto si presenta così come atto inventivo e costruttivo insieme.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/205634
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact