La necessità di intervenire su edifici in opere in cemento armato, perché giunti ad una fase di degrado ci pone dinanzi ad uno scenario di notevoli proporzioni, anche in termini quantitativi: è oramai estesissima la presenza di fabbriche costituite da un'ossatura e da elementi costruttivi in calcestruzzo armato. Tuttavia questo non è che un parziale aspetto del problema: il consolidamento di siffatte strutture può infatti essere affronatato in sede tecnica con l'ausilio degli avanzamenti scientifici che, d'altro canto, attraverso i più o meno ritrovati chimici, ripristinano una condizione di protezione di armature, una condizione indiospensabile di tali architetture. L'altro aspetto del problema, invece, essenzialmente legato alla figura del restauratore, ovvero dell'architetto sensibile alla conservazione dei valori riscontrabili nelle tracce nmateriali che l'architettura produce e allo stesso tempo "trattiene", caratteizzando di tal guisa ed in maniera così pregnante il nostro paesaggio visivo.

Degrado e/o valore di antichità: ragioni e confini della conservazione delle opere in cemento armato

MARINO, BIANCA
2008

Abstract

La necessità di intervenire su edifici in opere in cemento armato, perché giunti ad una fase di degrado ci pone dinanzi ad uno scenario di notevoli proporzioni, anche in termini quantitativi: è oramai estesissima la presenza di fabbriche costituite da un'ossatura e da elementi costruttivi in calcestruzzo armato. Tuttavia questo non è che un parziale aspetto del problema: il consolidamento di siffatte strutture può infatti essere affronatato in sede tecnica con l'ausilio degli avanzamenti scientifici che, d'altro canto, attraverso i più o meno ritrovati chimici, ripristinano una condizione di protezione di armature, una condizione indiospensabile di tali architetture. L'altro aspetto del problema, invece, essenzialmente legato alla figura del restauratore, ovvero dell'architetto sensibile alla conservazione dei valori riscontrabili nelle tracce nmateriali che l'architettura produce e allo stesso tempo "trattiene", caratteizzando di tal guisa ed in maniera così pregnante il nostro paesaggio visivo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/187922
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact