L'opera di Ceci, primo rappresentante della Scuola linguistica romana, rispecchia per numerosi aspetti le principali caratteristiche della linguistica italiana del suo tempo, per altri è il frutto di una riflessione orignale, a volte in contrasto con le linee di ricerca allora dominanti. Il lavoro ripercorre le tappe della formazione di Ceci, dalla giovanile adesione al modello neogrammatico fino alla considerazione via via più emergente per il linguaggio inteso come fatto eminentemente sociale, inquadrando la sua opera e attività didattica nel programma della linguistica italiana a lui contemporanea.

Luigi Ceci (1859-1927) e la linguistica del suo tempo

DOVETTO, FRANCESCA MARIA
1998

Abstract

L'opera di Ceci, primo rappresentante della Scuola linguistica romana, rispecchia per numerosi aspetti le principali caratteristiche della linguistica italiana del suo tempo, per altri è il frutto di una riflessione orignale, a volte in contrasto con le linee di ricerca allora dominanti. Il lavoro ripercorre le tappe della formazione di Ceci, dalla giovanile adesione al modello neogrammatico fino alla considerazione via via più emergente per il linguaggio inteso come fatto eminentemente sociale, inquadrando la sua opera e attività didattica nel programma della linguistica italiana a lui contemporanea.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/177915
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact