Il lavoro di tesi ha riguardato lo studio dell’influenza delle proprietà idrologiche delle coperture di origine piroclastica sulla ricarica degli acquiferi carbonatici, conducendo indagini sul massiccio carbonatico Terminio-Tuoro, poiché questo rappresenta un’idrostruttura strategica per quanto concerne l’approvvigionamento idrico potabile della Campania e della Puglia. La ricerca è stata basata su un esame delle conoscenze geologiche ed idrogeologiche dell’area campione, attraverso le quali è stato impostato il programma delle indagini di sito e di laboratorio, espletato attraverso un rilevamento generale della distribuzione delle coperture ed attraverso la caratterizzazione ed il monitoraggio delle stesse su undici siti campione. In particolare, il rilevamento delle coperture di origine piroclastica è stato finalizzato alla definizione della distribuzione delle stesse sui versanti del massiccio carbonatico. A tale proposito è stato sperimentato e proposto un modello di distribuzione basato sulla relazione empirica dello spessore con l’angolo di pendio del versante. In seguito è stata condotta la caratterizzazione fisico-volumetrica dei terreni in esame, mediante attività svolte in laboratorio, in base alla quale essi sono stati classificati in base a procedure standard. Parte rilevante della tesi è certamente il monitoraggio mensile delle caratteristiche idrologiche dei terreni in studio, il contenuto d’acqua volumetrico e il relativo potenziale matriciale, condotto sugli undici siti campione, dal quale è stato possibile mettere in evidenza la dinamica idrologica dei terreni di copertura. Le analisi condotte sono state efficacemente implementate in un sistema informativo geografico (GIS) mediante il quale il candidato ha sviluppato la modellazione territoriale di alcune delle proprietà rilevate. I risultati raggiunti sono significativi in termini applicativi, contribuendo a valutazioni di maggiore dettaglio dell’entità della ricarica di acquiferi carbonatici con copertura piroclastica, rispetto alle metodologie finora utilizzate. Inoltre tale tesi intraprende un filone di ricerca originale che riguarda il ruolo delle coperture sulla ricarica dei massicci carbonatici, certamente differenziabile nell’Appennino meridionale per la diversa distanza dei massicci carbonatici dai centri eruttivi.

IL RUOLO DELLE COPERTURE DI ORIGINE PIROCLASTICA SULLA RICARICA DELLACQUIFERO CARBONATICO DEL TERMINIO-TUORO (AV)

DE VITA, PANTALEONE;FABBROCINO, SILVIA
2005

Abstract

Il lavoro di tesi ha riguardato lo studio dell’influenza delle proprietà idrologiche delle coperture di origine piroclastica sulla ricarica degli acquiferi carbonatici, conducendo indagini sul massiccio carbonatico Terminio-Tuoro, poiché questo rappresenta un’idrostruttura strategica per quanto concerne l’approvvigionamento idrico potabile della Campania e della Puglia. La ricerca è stata basata su un esame delle conoscenze geologiche ed idrogeologiche dell’area campione, attraverso le quali è stato impostato il programma delle indagini di sito e di laboratorio, espletato attraverso un rilevamento generale della distribuzione delle coperture ed attraverso la caratterizzazione ed il monitoraggio delle stesse su undici siti campione. In particolare, il rilevamento delle coperture di origine piroclastica è stato finalizzato alla definizione della distribuzione delle stesse sui versanti del massiccio carbonatico. A tale proposito è stato sperimentato e proposto un modello di distribuzione basato sulla relazione empirica dello spessore con l’angolo di pendio del versante. In seguito è stata condotta la caratterizzazione fisico-volumetrica dei terreni in esame, mediante attività svolte in laboratorio, in base alla quale essi sono stati classificati in base a procedure standard. Parte rilevante della tesi è certamente il monitoraggio mensile delle caratteristiche idrologiche dei terreni in studio, il contenuto d’acqua volumetrico e il relativo potenziale matriciale, condotto sugli undici siti campione, dal quale è stato possibile mettere in evidenza la dinamica idrologica dei terreni di copertura. Le analisi condotte sono state efficacemente implementate in un sistema informativo geografico (GIS) mediante il quale il candidato ha sviluppato la modellazione territoriale di alcune delle proprietà rilevate. I risultati raggiunti sono significativi in termini applicativi, contribuendo a valutazioni di maggiore dettaglio dell’entità della ricarica di acquiferi carbonatici con copertura piroclastica, rispetto alle metodologie finora utilizzate. Inoltre tale tesi intraprende un filone di ricerca originale che riguarda il ruolo delle coperture sulla ricarica dei massicci carbonatici, certamente differenziabile nell’Appennino meridionale per la diversa distanza dei massicci carbonatici dai centri eruttivi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/11998
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact