Il saggio si propone di mettere in luce il carattere multiculturale e mediterraneo del circolo di intellettuali variamente attivi alla corte di Alfonso il Magnanimo sul fondamento di un brano di un’epistola composta fra il 1458 ed il 1459 dal copista ed umanista genovese Giacomo Curlo e da lui collocata in apertura dell’opera lessicografica dal titolo Epitoma Donati in Terentium e dedicata a Ferrante d’Aragona. Il pluralismo culturale proprio del circolo alfonsino resterà come carattere distintivo dell’umanesimo napoletano anche nel periodo d’oro della sua fioritura. The essay aims to highlight the multicultural and Mediterranean character of the circle of variously active intellectuals at the court of Alfonso the Magnanimous on the basis of a passage from an epistle composed between 1458 and 1459 by the Genoese copyist and humanist Giacomo Curlo and placed by him at the opening of the lexicographic work entitled Epitoma Donati in Terentium which he dedicated to Ferrante of Aragon. The cultural pluralism of the Alphonsian circle will remain a distinctive trait of Neapolitan humanism also in the golden period of its flowering.

Pluralismo culturale a Napoli tra il regno di Alfonso e quello di Ferrante nella testimonianza di un’epistola di Giacomo Curlo

Giuseppe Germano
2022

Abstract

Il saggio si propone di mettere in luce il carattere multiculturale e mediterraneo del circolo di intellettuali variamente attivi alla corte di Alfonso il Magnanimo sul fondamento di un brano di un’epistola composta fra il 1458 ed il 1459 dal copista ed umanista genovese Giacomo Curlo e da lui collocata in apertura dell’opera lessicografica dal titolo Epitoma Donati in Terentium e dedicata a Ferrante d’Aragona. Il pluralismo culturale proprio del circolo alfonsino resterà come carattere distintivo dell’umanesimo napoletano anche nel periodo d’oro della sua fioritura. The essay aims to highlight the multicultural and Mediterranean character of the circle of variously active intellectuals at the court of Alfonso the Magnanimous on the basis of a passage from an epistle composed between 1458 and 1459 by the Genoese copyist and humanist Giacomo Curlo and placed by him at the opening of the lexicographic work entitled Epitoma Donati in Terentium which he dedicated to Ferrante of Aragon. The cultural pluralism of the Alphonsian circle will remain a distinctive trait of Neapolitan humanism also in the golden period of its flowering.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/904891
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact