La ricerca in ambito urbano per la definizione di strategie di progettazione ambientale climate proof, quale risposta alle alterazioni del clima e del microclima in città, muove verso una conoscenza sempre più analitica dei sistemi che regolano l’equilibrio dell’ambiente, oggi ancor di più fragile e minato dall’azione antropica, quale presupposto al contrasto dei cambiamenti climatici e alla definizione di azioni di riqualificazione di città e di luoghi capaci di incrementare la propria resilienza. In tale contesto, l’attività di ricerca e sperimentazione è volta alla verifica, alla critica, quindi all’implementazione dei criteri d’impostazione definiti all’interno del framework metodologico sviluppato all’interno della ricerca “PLANNER - Piattaforma per LA gestioNe dei rischi Naturali in ambiEnti uRbanizzati”, sfruttando quello che è il contesto di applicazione della ricerca dipartimentale “PER_CENT / Periferie al Centro”. Lo studio si incentra su quella che è stata la costruzione e lo sviluppo metodologico dei dati relativi al sottosistema degli spazi aperti per la costruzione della piattaforma web-GIS di PLANNER. In particolare, il lavoro si basa su una prima verifica dell’efficacia della piattaforma di restituire in automatico e in maniera corretta l’individuazione, quindi le possibili azioni d’intervento climate proof in risposta alle ondate di calore, di tipologie di tessuti urbani sulla base di dati tipologicamente individuati e decodificati (distanza tra gli edifici, altezza degli edifici, densità del costruito e rapporto di copertura), frutto di un processo di data exchange tra piattaforme GIS-based e di Virtual Programming Lenguage (VPL). Attraverso lo sfruttamento delle conoscenze acquisite nell’ambito di applicazione del progetto di ricerca PER_CENT, che ha come obiettivo la messa a punto di azioni progettuali interscalari e multidisciplinari per la città contemporanea, l’area a nord di Napoli, che comprende i quartieri di Piscinola, Chiaiano, Scampia, Miano, Secondigliano e San Pietro a Patierno, è stata individuata quale ambito di applicazione e in cui è stato possibile individuare alcuni aspetti di criticità nella classificazione delle tipologie di forme urbane ricorrenti classificate all’interno della piattaforma di PLANNER. In seguito, è stato possibile proporre, testare e verificare, anche attraverso l’ausilio di analoghi processi di data exchange tra piattaforme, tool ed add-ons in precedenza sviluppati per PLANNER, integrazioni correttive al set di dati di base e di conoscenze imputate all’interno del framework metodologico, con l’individuazione di nuove forme urbane ricorrenti, e, analogamente a quanto accade nella piattaforma PLANNER, definire l’applicabilità e l’impatto sul microclima, in risposta all’aumento delle temperature urbana e alle ondate di calore, di set di soluzioni tecnico progettuali climate proof, attraverso verifiche sia metaprogettuali, sia di tipo progettuali.

Verifica e implementazione di processi di data exchange per la transizione climate proof degli spazi aperti urbani in risposta alle ondate di calore

bassolino e
2022

Abstract

La ricerca in ambito urbano per la definizione di strategie di progettazione ambientale climate proof, quale risposta alle alterazioni del clima e del microclima in città, muove verso una conoscenza sempre più analitica dei sistemi che regolano l’equilibrio dell’ambiente, oggi ancor di più fragile e minato dall’azione antropica, quale presupposto al contrasto dei cambiamenti climatici e alla definizione di azioni di riqualificazione di città e di luoghi capaci di incrementare la propria resilienza. In tale contesto, l’attività di ricerca e sperimentazione è volta alla verifica, alla critica, quindi all’implementazione dei criteri d’impostazione definiti all’interno del framework metodologico sviluppato all’interno della ricerca “PLANNER - Piattaforma per LA gestioNe dei rischi Naturali in ambiEnti uRbanizzati”, sfruttando quello che è il contesto di applicazione della ricerca dipartimentale “PER_CENT / Periferie al Centro”. Lo studio si incentra su quella che è stata la costruzione e lo sviluppo metodologico dei dati relativi al sottosistema degli spazi aperti per la costruzione della piattaforma web-GIS di PLANNER. In particolare, il lavoro si basa su una prima verifica dell’efficacia della piattaforma di restituire in automatico e in maniera corretta l’individuazione, quindi le possibili azioni d’intervento climate proof in risposta alle ondate di calore, di tipologie di tessuti urbani sulla base di dati tipologicamente individuati e decodificati (distanza tra gli edifici, altezza degli edifici, densità del costruito e rapporto di copertura), frutto di un processo di data exchange tra piattaforme GIS-based e di Virtual Programming Lenguage (VPL). Attraverso lo sfruttamento delle conoscenze acquisite nell’ambito di applicazione del progetto di ricerca PER_CENT, che ha come obiettivo la messa a punto di azioni progettuali interscalari e multidisciplinari per la città contemporanea, l’area a nord di Napoli, che comprende i quartieri di Piscinola, Chiaiano, Scampia, Miano, Secondigliano e San Pietro a Patierno, è stata individuata quale ambito di applicazione e in cui è stato possibile individuare alcuni aspetti di criticità nella classificazione delle tipologie di forme urbane ricorrenti classificate all’interno della piattaforma di PLANNER. In seguito, è stato possibile proporre, testare e verificare, anche attraverso l’ausilio di analoghi processi di data exchange tra piattaforme, tool ed add-ons in precedenza sviluppati per PLANNER, integrazioni correttive al set di dati di base e di conoscenze imputate all’interno del framework metodologico, con l’individuazione di nuove forme urbane ricorrenti, e, analogamente a quanto accade nella piattaforma PLANNER, definire l’applicabilità e l’impatto sul microclima, in risposta all’aumento delle temperature urbana e alle ondate di calore, di set di soluzioni tecnico progettuali climate proof, attraverso verifiche sia metaprogettuali, sia di tipo progettuali.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ui306si_sessione_02_bassolino_preprint.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 1.81 MB
Formato Adobe PDF
1.81 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/903881
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact