Questo saggio è incentrato sulla storia delle relazioni bilaterali tra la Repubblica Italiana e l'Albania comunista, dal 1944 al 1991. In quegli anni questi due paesi, che avevano avuto forti legami durante il periodo tra le due guerre, cercarono con qualche difficoltà di ricostruire positivamente il loro rapporto, nonostante la loro diversa posizione nel sistema internazionale della guerra fredda. Raggiunsero una normalizzazione ma, a causa anche della divisione ideologica e dell'isolazionismo del regime albanese, fu impossibile ricostruire un rapporto profondo tra due popoli legati da una storica amicizia.

Vicini, ma non amici. Italia democratica e Albania comunista negli anni della Guerra Fredda

settimio stallone
Primo
2022

Abstract

Questo saggio è incentrato sulla storia delle relazioni bilaterali tra la Repubblica Italiana e l'Albania comunista, dal 1944 al 1991. In quegli anni questi due paesi, che avevano avuto forti legami durante il periodo tra le due guerre, cercarono con qualche difficoltà di ricostruire positivamente il loro rapporto, nonostante la loro diversa posizione nel sistema internazionale della guerra fredda. Raggiunsero una normalizzazione ma, a causa anche della divisione ideologica e dell'isolazionismo del regime albanese, fu impossibile ricostruire un rapporto profondo tra due popoli legati da una storica amicizia.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Qualestoria-2022-1OpenstarTs (1).pdf

solo utenti autorizzati

Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 9.76 MB
Formato Adobe PDF
9.76 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/902580
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact