Prendendo le mosse dall'analisi del volume "L'interrogazione infinita", che Adelia Noferi ha dedicato all'opera di Piero Bigongiari, il saggio si sofferma su uno dei nodi centrali della riflessione del poeta, ossia il rapporto tra auctor e lector. Rispetto a certi esiti del pensiero decostruzionista, Bigongiari ritiene l'interpretazione un atto indeterminato ma non arbitrario, in virtù dell'imminente 'esserci' del lettore nella costruzione del senso.

Il Bigongiari di Adelia Noferi tra auctor e lector

Donati Riccardo
2005

Abstract

Prendendo le mosse dall'analisi del volume "L'interrogazione infinita", che Adelia Noferi ha dedicato all'opera di Piero Bigongiari, il saggio si sofferma su uno dei nodi centrali della riflessione del poeta, ossia il rapporto tra auctor e lector. Rispetto a certi esiti del pensiero decostruzionista, Bigongiari ritiene l'interpretazione un atto indeterminato ma non arbitrario, in virtù dell'imminente 'esserci' del lettore nella costruzione del senso.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Ermeneutica Letteraria I 2005.pdf

non disponibili

Dimensione 4.47 MB
Formato Adobe PDF
4.47 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/901625
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact