Giovanni Boccaccio fu un copista e un “editore” instancabile; di lui ci restano ben 34 autografi: 17 codici, integrali o parziali (alcuni dei quali smembrati in due o più parti, per un totale di 22 unità librarie); 12 volumi non confezionati di sua mano ma certamente passati per il suo scrittoio, poiché recanti interventi autografi. Il contributo propone un sintetico quadro d'insieme di questa produzione manoscritta.

Gli autografi

cursi,marco
2021

Abstract

Giovanni Boccaccio fu un copista e un “editore” instancabile; di lui ci restano ben 34 autografi: 17 codici, integrali o parziali (alcuni dei quali smembrati in due o più parti, per un totale di 22 unità librarie); 12 volumi non confezionati di sua mano ma certamente passati per il suo scrittoio, poiché recanti interventi autografi. Il contributo propone un sintetico quadro d'insieme di questa produzione manoscritta.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/901380
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact