L’articolo si interroga sulla possibilità di escludere il ricorso alla confisca urbanistica nei casi di lottizzazione negoziale, analizzando le ragioni che militano nel senso della sproporzione del rimedio sanzionatorio ablatorio. In particolare, dopo aver ribadito la natura penale della confisca, l’A. suggerisce l’opportunità di ricorrere a moduli sanzionatori meno afflittivi, e parimenti efficaci, nelle ipotesi in cui la lottizzazione cartolare non sia accompagnata da opere edilizie.

Lottizzazione negoziale e confisca urbanistica: un binomio (in)dissolubile?

Andrea Alberico
Primo
Writing – Original Draft Preparation
2021

Abstract

L’articolo si interroga sulla possibilità di escludere il ricorso alla confisca urbanistica nei casi di lottizzazione negoziale, analizzando le ragioni che militano nel senso della sproporzione del rimedio sanzionatorio ablatorio. In particolare, dopo aver ribadito la natura penale della confisca, l’A. suggerisce l’opportunità di ricorrere a moduli sanzionatori meno afflittivi, e parimenti efficaci, nelle ipotesi in cui la lottizzazione cartolare non sia accompagnata da opere edilizie.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Alberico Archvio penale 2021 lottizzazione.pdf

accesso aperto

Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 268.99 kB
Formato Adobe PDF
268.99 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/893110
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact