Scopo dell'articolo è indagare, attraverso un breve excursus nella storia della matematica, quanto feconde siano sempre state, per l'emergere di nuove idee e per l'avanzamento della conoscenza, le situazioni "fallimentari", intese come quelle difficoltà che al momento in cui si presentano appaiono insormontabili alla luce delle conoscenze e degli strumenti disponibili. Se ne ricavano indicazioni sul piano didattico: sia relative alla maniera con la quale presentare agli studenti molti argomenti cruciali della matematica, sia circa il modo di rapportarsi ai frequenti e inevitabili fallimenti degli studenti, utilizzandoli come preziose opportunità di crescita culturale e umana

Fallimento e invenzione nella Storia della Matematica: ricadute didattiche

TORTORA, ROBERTO
2004

Abstract

Scopo dell'articolo è indagare, attraverso un breve excursus nella storia della matematica, quanto feconde siano sempre state, per l'emergere di nuove idee e per l'avanzamento della conoscenza, le situazioni "fallimentari", intese come quelle difficoltà che al momento in cui si presentano appaiono insormontabili alla luce delle conoscenze e degli strumenti disponibili. Se ne ricavano indicazioni sul piano didattico: sia relative alla maniera con la quale presentare agli studenti molti argomenti cruciali della matematica, sia circa il modo di rapportarsi ai frequenti e inevitabili fallimenti degli studenti, utilizzandoli come preziose opportunità di crescita culturale e umana
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/8923
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact