L’episodio dell’avventura con i mercanti toledani (Quijote, I, 4) ha ricevuto, in generale, una lettura esclusivamente in chiave parodica. Nel presente lavoro si propone che la comicità parodica del testo cervantino è posta al servizio della riflessione su una questione di più ampio respiro, relativa alla problematica verità/menzogna. In tale prospettiva, l’avventura del passo d’armi presenta una radicale “rimotivazione” di significato rispetto all’origine del tema in Chrétien de Troyes, nella Vulgata, e nei libros de caballerías spagnoli cinquecenteschi.

Il passo d’armi da Chrétien a Cervantes, tra continuità e fratture (Quijote I, 4).

Antonio Gargano
2022

Abstract

L’episodio dell’avventura con i mercanti toledani (Quijote, I, 4) ha ricevuto, in generale, una lettura esclusivamente in chiave parodica. Nel presente lavoro si propone che la comicità parodica del testo cervantino è posta al servizio della riflessione su una questione di più ampio respiro, relativa alla problematica verità/menzogna. In tale prospettiva, l’avventura del passo d’armi presenta una radicale “rimotivazione” di significato rispetto all’origine del tema in Chrétien de Troyes, nella Vulgata, e nei libros de caballerías spagnoli cinquecenteschi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/889469
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact