Il contributo offre un’interpretazione delle forme che assume la tirannide nelle Commedie di Vittorio Alfieri, partendo dalla ricostruzione dell’evoluzione del suo giudizio sugli sviluppi della Rivoluzione francese. Pur tenendo conto del ‘capovolgimento’ della tragedia operato dal Conte, per cui sarebbe impossibile trovare i titanici tiranni del ‘ciclo della libertà’ o delle prime prove teatrali, si avanza l’ipotesi che l’indebolimento dello statuto del tiranno sia una conseguenza della Rivoluzione, che sposta i rapporti di forza verso la plebe, nuova autentica nemesi del teatro tardo-alfieriano.

La tirannide dopo il tiranno. Il governo rivoluzionario nelle 'Commedie' alfieriane

Giuseppe Andrea Liberti
2019

Abstract

Il contributo offre un’interpretazione delle forme che assume la tirannide nelle Commedie di Vittorio Alfieri, partendo dalla ricostruzione dell’evoluzione del suo giudizio sugli sviluppi della Rivoluzione francese. Pur tenendo conto del ‘capovolgimento’ della tragedia operato dal Conte, per cui sarebbe impossibile trovare i titanici tiranni del ‘ciclo della libertà’ o delle prime prove teatrali, si avanza l’ipotesi che l’indebolimento dello statuto del tiranno sia una conseguenza della Rivoluzione, che sposta i rapporti di forza verso la plebe, nuova autentica nemesi del teatro tardo-alfieriano.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Liberti_Tirannide dopo il tiranno_2019.pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Accesso privato/ristretto
Dimensione 367.5 kB
Formato Adobe PDF
367.5 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/885686
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact