La risposta dinamica di una struttura può essere influenzata dall’interazione cinematica e/o inerziale con il sottosuolo. L'interazione inerziale, in particolare, comporta una modifica della frequenza fondamentale e del fattore di smorzamento, con effetti postivi o negativi rispetto alla condizione a base fissa, in funzione sia della tipologia di struttura e terreno sia delle caratteristiche dell'input sismico. Nella nota è descritta una procedura semplificata per la valutazione della variazione del periodo indotta dalla deformabilità del sottosuolo nei casi di geometria complessa della fondazione e sottosuolo stratificato. È inoltre descritta la sua applicazione a un edificio scolastico in muratura che era oggetto di monitoraggio permanente dall’Osservatorio Sismico delle Strutture, poi severamente danneggiato dal terremoto del Centro Italia nel 2016 e infine oggi demolito. I risultati ottenuti sono incoraggianti sull’affidabilità della procedura proposta ottenendo frequenza prossime a quelle sperimentali e ai valori dinamici stimati su un modello 3D a telaio equivalente a base deformabile della scuola

Valutazioni preliminari del periodo fondamentale del sistema terreno-struttura in condizioni complesse di sottosuolo e fondazioni.

Piro A.;de Silva F.;
2021

Abstract

La risposta dinamica di una struttura può essere influenzata dall’interazione cinematica e/o inerziale con il sottosuolo. L'interazione inerziale, in particolare, comporta una modifica della frequenza fondamentale e del fattore di smorzamento, con effetti postivi o negativi rispetto alla condizione a base fissa, in funzione sia della tipologia di struttura e terreno sia delle caratteristiche dell'input sismico. Nella nota è descritta una procedura semplificata per la valutazione della variazione del periodo indotta dalla deformabilità del sottosuolo nei casi di geometria complessa della fondazione e sottosuolo stratificato. È inoltre descritta la sua applicazione a un edificio scolastico in muratura che era oggetto di monitoraggio permanente dall’Osservatorio Sismico delle Strutture, poi severamente danneggiato dal terremoto del Centro Italia nel 2016 e infine oggi demolito. I risultati ottenuti sono incoraggianti sull’affidabilità della procedura proposta ottenendo frequenza prossime a quelle sperimentali e ai valori dinamici stimati su un modello 3D a telaio equivalente a base deformabile della scuola
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/878173
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact