Il comportamento meccanico dei rockfill dipende dal livello tensionale e dalla densità relativa, ma anche dalla rottura delle particelle, fenomeno caratteristico dei terreni a grana grossa. Come ampiamente riconosciuto in letteratura, la rottura dei grani è influenzata dalla composizione mineralogica, dall’assortimento granulometrico ed anche dall'umidità relativa (RH). Recentemente, presso il Laboratorio di Geotecnica del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Ambientale dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, è stata avviata una ricerca finalizzata proprio allo studio sperimentale del comportamento meccanico di rockfill in condizioni di parziale saturazione. Lo studio si avvale dell’impiego di una cella triassiale di grandi dimensioni modificata per imporre nel provino anche condizioni di parziale saturazione: il controllo dell’umidità relativa, e quindi della suzione totale, consiste nell’imporre il trasferimento di vapore acqueo mediante un sistema di convezione forzata, ed avviene per mezzo di soluzioni saline collocate all’interno di un recipiente esterno. La cella è stata anche modificata introducendo, per la misura delle deformazioni assiali e radiali, un sistema magnetico innovativo di rilevamento forma/volume denominato Magnetic Shape Detector (MSD), attualmente in fase di messa a punto.

Ccella triassiale con controllo dell’umidità relativa

Ventini R.;Flora A.;Lirer S.;Mancuso C.
2018

Abstract

Il comportamento meccanico dei rockfill dipende dal livello tensionale e dalla densità relativa, ma anche dalla rottura delle particelle, fenomeno caratteristico dei terreni a grana grossa. Come ampiamente riconosciuto in letteratura, la rottura dei grani è influenzata dalla composizione mineralogica, dall’assortimento granulometrico ed anche dall'umidità relativa (RH). Recentemente, presso il Laboratorio di Geotecnica del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Ambientale dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, è stata avviata una ricerca finalizzata proprio allo studio sperimentale del comportamento meccanico di rockfill in condizioni di parziale saturazione. Lo studio si avvale dell’impiego di una cella triassiale di grandi dimensioni modificata per imporre nel provino anche condizioni di parziale saturazione: il controllo dell’umidità relativa, e quindi della suzione totale, consiste nell’imporre il trasferimento di vapore acqueo mediante un sistema di convezione forzata, ed avviene per mezzo di soluzioni saline collocate all’interno di un recipiente esterno. La cella è stata anche modificata introducendo, per la misura delle deformazioni assiali e radiali, un sistema magnetico innovativo di rilevamento forma/volume denominato Magnetic Shape Detector (MSD), attualmente in fase di messa a punto.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
IARG 2018_Ventini et al..pdf

accesso aperto

Descrizione: PDF del contributo presentato allo IARG 2018
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 322.07 kB
Formato Adobe PDF
322.07 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/861338
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact