Prendendo le mosse dall’esame delle scarne regole contenute nel codice civile in materia di rinunzia ai diritti reali immobiliari (art. 1350, n. 5 e art. 2643, n. 5), nonché dalla ricostruzione di talune fattispecie oggetto di specifica disciplina (c.d. abbandono del fondo servente ex art. 1070 c.c. e rinunzia al diritto sulla cosa comune ex art. 1104, comma 1, c.c.), l’indagine si propone di sottoporre a revisione critica il recente orientamento che nega il carattere rinunziabile della proprietà immobiliare, concludendo, diversamente, nel senso di riconoscere al titolare del diritto di proprietà sul bene immobile la facoltà di rinunziarvi.

Brevi riflessioni sull'atto di rinunzia alla proprietà immobiliare

r. quadri
2021

Abstract

Prendendo le mosse dall’esame delle scarne regole contenute nel codice civile in materia di rinunzia ai diritti reali immobiliari (art. 1350, n. 5 e art. 2643, n. 5), nonché dalla ricostruzione di talune fattispecie oggetto di specifica disciplina (c.d. abbandono del fondo servente ex art. 1070 c.c. e rinunzia al diritto sulla cosa comune ex art. 1104, comma 1, c.c.), l’indagine si propone di sottoporre a revisione critica il recente orientamento che nega il carattere rinunziabile della proprietà immobiliare, concludendo, diversamente, nel senso di riconoscere al titolare del diritto di proprietà sul bene immobile la facoltà di rinunziarvi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/846285
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact