Nel dibattito post unitario relativo alla disciplina del regime minerario, è prevalente l'orientamento verso un modello produttivistico che lascia quasi del tutto privo di tutela il lavoro minorile. L'inchiesta sulle zolfare siciliane rivela scenari inquietanti, che solleciteranno il legislatore italiano a regolamentare il settore, non senza difficoltà ed opposizioni. In tale contesto, la vigenza fin dal 1845 di un regolamento scritto per la disciplina del lavoro anche minorile nel villaggio minerario di Mongiana in Calabria rappresenta una rarità. Sulle cause che determinarono il legislatore borbonico a disciplinare il settore, con norme che si collocano in evidente anticipo rispetto al contesto italiano ed europeo, ebbe un peso determinante anche la peculiarità di una cultura profondamente influenzata dal monachesimo basiliano, che impresse al territorio ritmi e stili di vita conformi ad un modello esistenziale in cui il lavoro è concepito come fonte di sostentamento e non di arricchimento e l'utilizzo delle risorse offerte dal territorio è alieno dal concetto di sfruttamento.

Il lavoro minorile nelle miniere calabresi in etá borbonica tra antiche regole e nuovi "diritti"

C. M. SPADARO
2019

Abstract

Nel dibattito post unitario relativo alla disciplina del regime minerario, è prevalente l'orientamento verso un modello produttivistico che lascia quasi del tutto privo di tutela il lavoro minorile. L'inchiesta sulle zolfare siciliane rivela scenari inquietanti, che solleciteranno il legislatore italiano a regolamentare il settore, non senza difficoltà ed opposizioni. In tale contesto, la vigenza fin dal 1845 di un regolamento scritto per la disciplina del lavoro anche minorile nel villaggio minerario di Mongiana in Calabria rappresenta una rarità. Sulle cause che determinarono il legislatore borbonico a disciplinare il settore, con norme che si collocano in evidente anticipo rispetto al contesto italiano ed europeo, ebbe un peso determinante anche la peculiarità di una cultura profondamente influenzata dal monachesimo basiliano, che impresse al territorio ritmi e stili di vita conformi ad un modello esistenziale in cui il lavoro è concepito come fonte di sostentamento e non di arricchimento e l'utilizzo delle risorse offerte dal territorio è alieno dal concetto di sfruttamento.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Il lavoro minorile.....(1).pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso privato/ristretto
Dimensione 871.42 kB
Formato Adobe PDF
871.42 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/820468
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact