Il caso studio del quartiere di Ponticelli, nella periferia orientale di Napoli, offre un repertorio di aree inedificate, frammiste ad edilizia residenziale pubblica, grandi attrezzature e reti infrastrutturali. Decenni di pianificazione onnicomprensiva hanno composto un panorama di paesaggi di scarto e disattesi dei piani. Nella loro sovrapposizione al fuori-scala di uno spazio urbano senza qualità, nasce un’inedita possibilità per recuperare i rapporti con il palinsesto agricolo, in processi di rigenerazione incrementale, entro cui coinvolgere nuovi attori, misurare gerarchie tra spazio aperto e costruito.

LABORATORIO PONTICELLI. Tre scenari per un progetto di recupero di paesaggi interrotti.

Anna Attademo
Primo
;
Marica Castigliano
;
Maria Gabriella Errico
2019

Abstract

Il caso studio del quartiere di Ponticelli, nella periferia orientale di Napoli, offre un repertorio di aree inedificate, frammiste ad edilizia residenziale pubblica, grandi attrezzature e reti infrastrutturali. Decenni di pianificazione onnicomprensiva hanno composto un panorama di paesaggi di scarto e disattesi dei piani. Nella loro sovrapposizione al fuori-scala di uno spazio urbano senza qualità, nasce un’inedita possibilità per recuperare i rapporti con il palinsesto agricolo, in processi di rigenerazione incrementale, entro cui coinvolgere nuovi attori, misurare gerarchie tra spazio aperto e costruito.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
7065-Articolo-25841-1-10-20200709.pdf

accesso aperto

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.27 MB
Formato Adobe PDF
1.27 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/813204
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact