Il terremoto che ha colpito il Centro Italia nel 2016/2017 ha confermato ancora una volta come edifici strategici o a rischio rilevante, quali le scuole, possano presentare livelli di vulnerabilità elevati e prestazioni inadeguate, al pari di quelle ordinarie nonostante il ruolo che ricoprono. Al riguardo tale evento ha consentito di acquisire numerosi dati, tra i quali quelli sui plessi scolastici dichiarati inagibili (ossia con esito E secondo la scheda di rilievo del danno AeDES) attraverso l’attività di supporto affidata dal Commissario per la Ricostruzione al Consorzio ReLUIS tramite il Dipartimento di Protezione Civile (Di Ludovico et al. 2017). Nell’articolo i dati allora acquisiti sui plessi scolastici in muratura sono rielaborati in chiave statistica perché possano costituire un riferimento non solo per la loro classificazione tipologica, ma anche in termini di dati geometrici e tecnologici/costruttivi. I dati di vulnerabilità sono poi correlati alla risposta sismica reale in termini di modalità danno prevalenti occorse. Dal campione sono infine individuati alcuni casi studio – ottimali in relazione alla completezza dei dati a disposizione nonché per la significatività della risposta subita- che potranno costituire un utile elemento per future ricerche finalizzate alla validazione di modelli analitici previsionali impiegabili in politiche di mitigazione.

Analisi statistiche dei dati tipologici e di danno delle scuole in muratura danneggiate dal terremoto del Centro Italia 2016/2017

Marco Di Ludovico;Andrea Prota
2019

Abstract

Il terremoto che ha colpito il Centro Italia nel 2016/2017 ha confermato ancora una volta come edifici strategici o a rischio rilevante, quali le scuole, possano presentare livelli di vulnerabilità elevati e prestazioni inadeguate, al pari di quelle ordinarie nonostante il ruolo che ricoprono. Al riguardo tale evento ha consentito di acquisire numerosi dati, tra i quali quelli sui plessi scolastici dichiarati inagibili (ossia con esito E secondo la scheda di rilievo del danno AeDES) attraverso l’attività di supporto affidata dal Commissario per la Ricostruzione al Consorzio ReLUIS tramite il Dipartimento di Protezione Civile (Di Ludovico et al. 2017). Nell’articolo i dati allora acquisiti sui plessi scolastici in muratura sono rielaborati in chiave statistica perché possano costituire un riferimento non solo per la loro classificazione tipologica, ma anche in termini di dati geometrici e tecnologici/costruttivi. I dati di vulnerabilità sono poi correlati alla risposta sismica reale in termini di modalità danno prevalenti occorse. Dal campione sono infine individuati alcuni casi studio – ottimali in relazione alla completezza dei dati a disposizione nonché per la significatività della risposta subita- che potranno costituire un utile elemento per future ricerche finalizzate alla validazione di modelli analitici previsionali impiegabili in politiche di mitigazione.
978-88-3339-256-1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/759876
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact