Interpretazione del vivente: antilogica e improvvisazione