La sociologia della salute: tra persistenze e cambiamenti