La quantificazione del "costo" delle pronunce della Corte in materia di diritti