Salvatore Bisogni, un maestro difficile