Deduzione come manipolazione linguistica: un’esperienza in una scuola primaria