Il saggio analizza la centralità che la questione meridionale ebbe nell’azione politica e nel pensiero di Aldo Moro. Si evidenzia come tale problematica fosse in linea con l’impegno sociale e civile nei confronti delle masse popolari e con la concezione di autonomismo locale della Democrazia cristiana, nonché che la stessa doveva essere inquadrata nell’ottica dell’integrazione europea in fieri. Inoltre, oggetto di analisi è il ruolo dello Stato nel pensiero di Moro: esso doveva assumere il ruolo di propulsore dell’attività economica, fungendo da traino dell’iniziativa privata.

Aldo Moro e la questione meridionale

Francesco Dandolo
2018

Abstract

Il saggio analizza la centralità che la questione meridionale ebbe nell’azione politica e nel pensiero di Aldo Moro. Si evidenzia come tale problematica fosse in linea con l’impegno sociale e civile nei confronti delle masse popolari e con la concezione di autonomismo locale della Democrazia cristiana, nonché che la stessa doveva essere inquadrata nell’ottica dell’integrazione europea in fieri. Inoltre, oggetto di analisi è il ruolo dello Stato nel pensiero di Moro: esso doveva assumere il ruolo di propulsore dell’attività economica, fungendo da traino dell’iniziativa privata.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Aldo Moro e la questione meridionale.pdf

accesso aperto

Descrizione: pdf Aldo Moro e la questione meridionale in “Storia economica”, a. XXI, (2018), n.1, pp. 205-230.
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 127.41 kB
Formato Adobe PDF
127.41 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/719573
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact