La recente riforma Orlando ha negato all’imputato il diritto a proporre personalmente il ricorso per garantiti, almeno quando l’imputato si trova in condizioni tali da non riuscire a nominare, in tempi utili, un avvocato abilitato ad agire nelle giurisdizioni superiori.

La esclusione della legittimazione dell’imputato a ricorrere personalmente per cassazione è costituzionalmente legittima?

barbara nacar
2018

Abstract

La recente riforma Orlando ha negato all’imputato il diritto a proporre personalmente il ricorso per garantiti, almeno quando l’imputato si trova in condizioni tali da non riuscire a nominare, in tempi utili, un avvocato abilitato ad agire nelle giurisdizioni superiori.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/715449
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact