RAZIONALE. Il sovrappeso e l’obesità si associano spesso allo sviluppo di insufficienza renale cronica ed ipertensione arteriosa (IP) negli adulti. Le anomalie urinarie sono indici di danno d’organo precoce sia nelle patologie renali che nell’IP. Esistono pochi lavori di correlazione tra sovrappeso/obesità, anomalie urinarie ed IP nei soggetti giovani. Lo scopo di questo studio è di valutare l’eventuale associazione tra indicatori antropometrici, anomalie urinarie ed IP in giovani adolescenti. CASISTICA E METODI. La popolazione era costituita da studenti del quarto e/o quinto anno delle scuole superiori che avevano aderito alla Giornata Mondiale del Rene nel 2010 e 2011. Sono stati misurati pressione arteriosa, peso, altezza, circonferenza addominale. Per una corretta valutazione della distribuzione del grasso corporeo, sono stati calcolati BMI, Conicity-index, WHt-ratio. L’ipertensione arteriosa (IP) era definita per valori di PAS ≥ 140 mmHg e/o PAD ≥ 90 mmHg. Secondo i ranges del BMI, normopeso erano 18.5-24.9 kg/ m2, sovrappeso 25-29.99 kg/m2, obesità di classe I 30 to 34.99 kg/ m2, classe II 35-39.99 kg/m2, classe III >40 kg/m2. L’esame urine era effettuato mediante dipstick. RISULTATI. Le caratteristiche della popolazione sono mostrate in Tabella 1. Al dipstick, proteinuria era presente nel 14.7%, leucocituria nel 14.5% ed ematuria nel 8.6%. Gli studenti con normopeso erano 73.1%, sovrappeso 15.7%, obesità di classe I 2.4%, obesità di classe II 0.7%, obesità di classe III 0.1%. IP ed ISI si rilevava nel 1.6% e 7.6% dei partecipanti rispettivamente. Nell’analisi univariata, la proteinuria era associata positivamente (p=0.01) con la PAD; nessuna associazione con altre variabili. Nell’analisi multivariata, non è stato trovato nessun fattore predittivo tra gli indici antropometrici ed anomalie urinarie. CONCLUSIONI. Lo studio dimostra che non vi è correlazione tra gli indici antropometrici e le anomalie urinarie nei giovani. Questo potrebbe essere dovuto al fatto che obesità/sovrappeso hanno necessità di tempo prima di sviluppare un danno d’organo renale.

Associazione tra obesità ed anomalie urinarie in giovani studenti italiani aderenti alla Giornata Mondiale del Rene.

BATTAGLIA, YURI;RUSSO, LUIGI;RUSSO, DOMENICO
2015

Abstract

RAZIONALE. Il sovrappeso e l’obesità si associano spesso allo sviluppo di insufficienza renale cronica ed ipertensione arteriosa (IP) negli adulti. Le anomalie urinarie sono indici di danno d’organo precoce sia nelle patologie renali che nell’IP. Esistono pochi lavori di correlazione tra sovrappeso/obesità, anomalie urinarie ed IP nei soggetti giovani. Lo scopo di questo studio è di valutare l’eventuale associazione tra indicatori antropometrici, anomalie urinarie ed IP in giovani adolescenti. CASISTICA E METODI. La popolazione era costituita da studenti del quarto e/o quinto anno delle scuole superiori che avevano aderito alla Giornata Mondiale del Rene nel 2010 e 2011. Sono stati misurati pressione arteriosa, peso, altezza, circonferenza addominale. Per una corretta valutazione della distribuzione del grasso corporeo, sono stati calcolati BMI, Conicity-index, WHt-ratio. L’ipertensione arteriosa (IP) era definita per valori di PAS ≥ 140 mmHg e/o PAD ≥ 90 mmHg. Secondo i ranges del BMI, normopeso erano 18.5-24.9 kg/ m2, sovrappeso 25-29.99 kg/m2, obesità di classe I 30 to 34.99 kg/ m2, classe II 35-39.99 kg/m2, classe III >40 kg/m2. L’esame urine era effettuato mediante dipstick. RISULTATI. Le caratteristiche della popolazione sono mostrate in Tabella 1. Al dipstick, proteinuria era presente nel 14.7%, leucocituria nel 14.5% ed ematuria nel 8.6%. Gli studenti con normopeso erano 73.1%, sovrappeso 15.7%, obesità di classe I 2.4%, obesità di classe II 0.7%, obesità di classe III 0.1%. IP ed ISI si rilevava nel 1.6% e 7.6% dei partecipanti rispettivamente. Nell’analisi univariata, la proteinuria era associata positivamente (p=0.01) con la PAD; nessuna associazione con altre variabili. Nell’analisi multivariata, non è stato trovato nessun fattore predittivo tra gli indici antropometrici ed anomalie urinarie. CONCLUSIONI. Lo studio dimostra che non vi è correlazione tra gli indici antropometrici e le anomalie urinarie nei giovani. Questo potrebbe essere dovuto al fatto che obesità/sovrappeso hanno necessità di tempo prima di sviluppare un danno d’organo renale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/682640
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact