ABBSTRACT. Italians and foreigners internal migration assume different behaviour in terms of intensity, geography, type. The levels of the mobility, the propensity to move in a short or in a long range, the propensity to cluster or to disseminate in the host country represent important differential characteristics between the two population. Actually the foreign population seems as a mosaic made up of minorities showing different propensities. This is the reason why an analysis considering foreign population as a whole could reach biased outcome. In the paper some gravity models applied to migratory movements among the 110 Italian provinces concerning the most consistent minorities groups are used. The Poissonian effects (regarding various typologies of masses and distance) show in a synthetic way the main differences among the minorities mobility. Moreover, the interpretation of these parameters allows an original interpretation of the minorities mobility structure inside Italy: the sign and level of the estimates derived from the gravity model can permit to better illustrate the residential model of the minorities reflecting how different theories in this domain act. RIASSUNTO. Stranieri ed italiani si muovono all’interno dell’Italia con intensità, forme, percorsi spesso differenti. Livelli di mobilità, tendenza a preferire spostamenti di breve o di lungo raggio, propensione a raccogliersi in determinate aree o al contrario a diffondersi sul territorio sono elementi che agiscono in modo differente tra le due popolazioni. Inoltre, i gruppi che compongono il mosaico etnico nel nostro paese mostrano a loro volta tendenze differenti per cui un’analisi limitata a considerare la popolazione straniera nel suo insieme potrebbe ricostruire una realtà media che non trova corrispondenza nel comportamento di nessun gruppo etnico. Nel lavoro si applica un modello gravitazionale ai movimenti migratori tra le province italiane di alcuni tra i più consistenti gruppi presenti nel Paese. La lettura dei parametri del modello ottenuti attraverso stime di tipo poissoniano consente non solo di acquisire solidi elementi esplorativi sul comportamento differenziale delle varie collettività, ma anche di interpretare la mobilità migratoria dei diversi gruppi alla luce delle teorie più convincenti che inquadrano il modello di insediamento residenziale delle minoranze all’interno del paese ospite.

Minorities internal migration in Italy: an analysis based on gravity models

STROZZA, SALVATORE;
2016

Abstract

ABBSTRACT. Italians and foreigners internal migration assume different behaviour in terms of intensity, geography, type. The levels of the mobility, the propensity to move in a short or in a long range, the propensity to cluster or to disseminate in the host country represent important differential characteristics between the two population. Actually the foreign population seems as a mosaic made up of minorities showing different propensities. This is the reason why an analysis considering foreign population as a whole could reach biased outcome. In the paper some gravity models applied to migratory movements among the 110 Italian provinces concerning the most consistent minorities groups are used. The Poissonian effects (regarding various typologies of masses and distance) show in a synthetic way the main differences among the minorities mobility. Moreover, the interpretation of these parameters allows an original interpretation of the minorities mobility structure inside Italy: the sign and level of the estimates derived from the gravity model can permit to better illustrate the residential model of the minorities reflecting how different theories in this domain act. RIASSUNTO. Stranieri ed italiani si muovono all’interno dell’Italia con intensità, forme, percorsi spesso differenti. Livelli di mobilità, tendenza a preferire spostamenti di breve o di lungo raggio, propensione a raccogliersi in determinate aree o al contrario a diffondersi sul territorio sono elementi che agiscono in modo differente tra le due popolazioni. Inoltre, i gruppi che compongono il mosaico etnico nel nostro paese mostrano a loro volta tendenze differenti per cui un’analisi limitata a considerare la popolazione straniera nel suo insieme potrebbe ricostruire una realtà media che non trova corrispondenza nel comportamento di nessun gruppo etnico. Nel lavoro si applica un modello gravitazionale ai movimenti migratori tra le province italiane di alcuni tra i più consistenti gruppi presenti nel Paese. La lettura dei parametri del modello ottenuti attraverso stime di tipo poissoniano consente non solo di acquisire solidi elementi esplorativi sul comportamento differenziale delle varie collettività, ma anche di interpretare la mobilità migratoria dei diversi gruppi alla luce delle teorie più convincenti che inquadrano il modello di insediamento residenziale delle minoranze all’interno del paese ospite.
9788861970618
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
283_SIS2016.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo della relazione in formato PDF
Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 159.21 kB
Formato Adobe PDF
159.21 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/639430
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact