Fundum aeribus suis emptum possidebant: un nuovo frammento di Catone?