Partecipazione ad una "tavola rotonda" avente per oggetto la sentenza delle Sezioni unite della Cassazione n. 9100 del 6 maggio 2015 che prende posizione sulla dibattuta possibilità di adottare la differenza tra l'attivo e il passivo fallimentari come criterio di misurazione del danno nell'azione di responsabilità esercitata dal curatore nei confronti degli amministratori di società fallita.

Differenza tra attivo e passivo e quantificazione del danno nelle azioni di responsabilità nei confronti degli amministratori

BASSI, AMEDEO;
2015

Abstract

Partecipazione ad una "tavola rotonda" avente per oggetto la sentenza delle Sezioni unite della Cassazione n. 9100 del 6 maggio 2015 che prende posizione sulla dibattuta possibilità di adottare la differenza tra l'attivo e il passivo fallimentari come criterio di misurazione del danno nell'azione di responsabilità esercitata dal curatore nei confronti degli amministratori di società fallita.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/633553
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact