I mutevoli confini della successione ereditaria