I numerosi interventi legislativi e costituzionali che in questi ultimi anni hanno inciso sulle regole che governano l'incidente probatorio spingono il giurista a riflettere sulla attuale fisionomia dell'istituto non essendo più immediatamente decifrabile il fil rouge che lega le diverse fattispecie contemplate dall'art. 392 c.p.p. La ricerca della ratio che sottende il meccanismo di anticipazione della prova si rileva necessaria per consentire all'interprete di leggere correttamente il dato codicistico, colmare taluni vuoti normativi prodotti dalla molteplicità delle modifiche, nonchè per valutare gli orientamenti giurisprudenziali formatisi in materia.

Incidente probatorio, termini di esperibilità e sanzioni processuali ad essi collegate

NACAR, BARBARA
2015

Abstract

I numerosi interventi legislativi e costituzionali che in questi ultimi anni hanno inciso sulle regole che governano l'incidente probatorio spingono il giurista a riflettere sulla attuale fisionomia dell'istituto non essendo più immediatamente decifrabile il fil rouge che lega le diverse fattispecie contemplate dall'art. 392 c.p.p. La ricerca della ratio che sottende il meccanismo di anticipazione della prova si rileva necessaria per consentire all'interprete di leggere correttamente il dato codicistico, colmare taluni vuoti normativi prodotti dalla molteplicità delle modifiche, nonchè per valutare gli orientamenti giurisprudenziali formatisi in materia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/621623
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact