Nell'articolo sono affrontate alcune problematiche relative alla revoca degli atti in frode ai creditori nell'esperienza giuridica romana. In particolare, alla luce di una significativa testimonianza del giurista Giuliano (D. 42.8.17.1), sono esaminati alcuni aspetti della disciplina dell'elemento soggettivo del debitore.

A proposito del 'consilium fraudis' nella revoca degli atti in frode ai creditori.

CENTOLA, DONATO ANTONIO
2015

Abstract

Nell'articolo sono affrontate alcune problematiche relative alla revoca degli atti in frode ai creditori nell'esperienza giuridica romana. In particolare, alla luce di una significativa testimonianza del giurista Giuliano (D. 42.8.17.1), sono esaminati alcuni aspetti della disciplina dell'elemento soggettivo del debitore.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
consilium fraudis.pdf

accesso aperto

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 339.94 kB
Formato Adobe PDF
339.94 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/621189
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact