Il lavoro si propone di analizzare i riflessi che le soluzioni adottate dal legislatore nazionale, nel trasporre la direttiva sul rafforzamento dei diritti degli azionisti nelle società quotate (2007/36/CE ), possono dispiegare in relazione al tema, oggetto di costante riflessione dottrinale, del ruolo dell'assemblea, e segnatamente se le nuove norme possano davvero garantire un recupero della sua c.d. sovranità. L'autore, esaminando gli snodi più significativi della direttiva per come trasposta nell'ordinamento interno, dubita che le nuove regole possano dirsi funzionali alla realizzazione di un simile obiettivo. L'articolo affronta altresì l'analisi del significato che, nell'ambito di un eventuale processo di rafforzamento dei diritti degli azionisti e del ruolo dell' assemblea, può semmai assolvere la disciplina interna sull'approvazione delle operazioni con parti correlate, come introdotta dal Regolamento Consob n. 17221/2010, là dove in particolare individua nel meccanismo dell'approvazione dell'operazione da parte degli indipendent shareholders (c.d. whitewash) quello di soluzione di un eventuale conflitto di valutazioni sulla convenienza dell'operazione manifestatosi in seno al consiglio di amministrazione.

Gli azionisti e l'assemblea nelle società quotate tra mito e realtà

GUIZZI, GIUSEPPE
2011

Abstract

Il lavoro si propone di analizzare i riflessi che le soluzioni adottate dal legislatore nazionale, nel trasporre la direttiva sul rafforzamento dei diritti degli azionisti nelle società quotate (2007/36/CE ), possono dispiegare in relazione al tema, oggetto di costante riflessione dottrinale, del ruolo dell'assemblea, e segnatamente se le nuove norme possano davvero garantire un recupero della sua c.d. sovranità. L'autore, esaminando gli snodi più significativi della direttiva per come trasposta nell'ordinamento interno, dubita che le nuove regole possano dirsi funzionali alla realizzazione di un simile obiettivo. L'articolo affronta altresì l'analisi del significato che, nell'ambito di un eventuale processo di rafforzamento dei diritti degli azionisti e del ruolo dell' assemblea, può semmai assolvere la disciplina interna sull'approvazione delle operazioni con parti correlate, come introdotta dal Regolamento Consob n. 17221/2010, là dove in particolare individua nel meccanismo dell'approvazione dell'operazione da parte degli indipendent shareholders (c.d. whitewash) quello di soluzione di un eventuale conflitto di valutazioni sulla convenienza dell'operazione manifestatosi in seno al consiglio di amministrazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/618774
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact