Raffaello Politi fu una figura centrale per quanto concerne la tutela e lo studio delle antichità di Agrigento nel corso della prima metà dell'800. Figura poliedrica di architetto, pittore e archeologo autodidatta, attraverso il suo ruolo di Custode delle antichità entrò in contatto con i numerosi viaggiatori in visita alla città (tra questi Alexandre Dumas) mentre come studioso strinse contatti con varie personalità di archeologi stranieri. Nel contributo si traccia un profilo biografico e scientifico di questo personaggio in rapporto allo svolgimento degli studi di ceramografia nell’800.

Raffaello Politi (1783-1870) custode delle antichità di Girgenti

RAUSA, FEDERICO
2015

Abstract

Raffaello Politi fu una figura centrale per quanto concerne la tutela e lo studio delle antichità di Agrigento nel corso della prima metà dell'800. Figura poliedrica di architetto, pittore e archeologo autodidatta, attraverso il suo ruolo di Custode delle antichità entrò in contatto con i numerosi viaggiatori in visita alla città (tra questi Alexandre Dumas) mentre come studioso strinse contatti con varie personalità di archeologi stranieri. Nel contributo si traccia un profilo biografico e scientifico di questo personaggio in rapporto allo svolgimento degli studi di ceramografia nell’800.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/608645
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact