Chateaubriand è diventato celebre per la sua Lettera sulla campagna romana. Ho voluto anch’io fare un passaggio per Roma per interrogare i dibattiti contemporanei tra l’umanesimo, l’antiumanesimo e il transumanesimo. Risalire alle fonti della parola per dare un futuro all’umanesimo, è il sentiero di un’ultima nostalgia e la partecipazione alle forze latenti che essa nutre. I valori possono cadere gli uni sugli altri, le guerre dello spirito lasciare i loro disastri, la parola regna e nulla turba il severo portico.

Umanesimo Anti-umanesimo Trans-umanesimo

PAPPARO, FELICE CIRO
2015

Abstract

Chateaubriand è diventato celebre per la sua Lettera sulla campagna romana. Ho voluto anch’io fare un passaggio per Roma per interrogare i dibattiti contemporanei tra l’umanesimo, l’antiumanesimo e il transumanesimo. Risalire alle fonti della parola per dare un futuro all’umanesimo, è il sentiero di un’ultima nostalgia e la partecipazione alle forze latenti che essa nutre. I valori possono cadere gli uni sugli altri, le guerre dello spirito lasciare i loro disastri, la parola regna e nulla turba il severo portico.
9788899130145
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/603768
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact