Si riportano i risultati di una sperimentazione di pieno campo finalizzata ad accertare l???effetto dell???impiego di FMA sulla produzione e qualità di mais da trinciato coltivato nella piana del Volturno (regione Campania) in rotazione con erbai di leguminose da foraggio. Inoculi commerciali di Glomus intraradices e mosseae sono stati impiegati in sostituzione della concimazione fosfatica e in presenza di diverse dosi di azoto. La colonizzazione fungina delle radici di mais e parametri fenologici della pianta sono stati monitorati in fase di levata e di maturazione cerosa. La persistenza nel suolo dell???inoculo fungino è stata accertata mediante misura della percentuale di micorrizzazione delle radici di trifoglio in successione. Sul trinciato di mais prodotto nelle diverse condizioni colturali, è stato determinato: il contenuto di sostanza secca per ettaro, il contenuto di macro (N, P, K, Ca, Mg) e micronutrienti (Cu, Fe, Mn, Zn), proteine, lipidi grezzi, frazioni fibrose della parete cellulare (ADF, NDF, ADL), ceneri, amido, il valore energetico espresso in unità foraggera latte (UFL). L???elaborazione statistica preliminare dei dati evidenzia produzioni quali quantitativamente simili tra tutte le tesi testate, ad eccezione delle tesi con totale assenza di concimazione azotata. I dati confermano l???attecchimento dell???inoculo micorrizico e il suo potenziale effetto positivo sulla produzione di trinciato, indicando la possibilità di una riduzione anche della quantità di concimi azotati normalmente utilizzata nell???areale di studio senza compromettere le produzioni. La buona dotazione in nutrienti e l???elevato potenziale endogeno di micorrize dei suoli oggetto di studio, nonché la difficoltà di gestire al meglio le sperimentazioni in pieno campo, sembrano attenuare i potenziali effetti benefici dell???inoculo micorrizico testato.

Effetto dell'impiego di funghi micorrizici arbuscolari sulla produzione e qualità di trinciato di mais / Agrelli, Diana; Amalfitano, Carmine; Vincenzo Di, Meo; Giuseppe Di Rauso, Simeone; Rao, MARIA ANTONIETTA; Sifola, MARIA ISABELLA; Roberto, Zangrillo; Carmela, Zannella; Adamo, Paola. - (2014), pp. 62-62. (Intervento presentato al convegno XXXII CONVEGNO NAZIONALE Società Italiana di Chimica Agraria tenutosi a Bolzano nel 7-9 settembre 2014).

Effetto dell'impiego di funghi micorrizici arbuscolari sulla produzione e qualità di trinciato di mais

AGRELLI, DIANA;AMALFITANO, CARMINE;RAO, MARIA ANTONIETTA;SIFOLA, MARIA ISABELLA;ADAMO, PAOLA
2014

Abstract

Si riportano i risultati di una sperimentazione di pieno campo finalizzata ad accertare l???effetto dell???impiego di FMA sulla produzione e qualità di mais da trinciato coltivato nella piana del Volturno (regione Campania) in rotazione con erbai di leguminose da foraggio. Inoculi commerciali di Glomus intraradices e mosseae sono stati impiegati in sostituzione della concimazione fosfatica e in presenza di diverse dosi di azoto. La colonizzazione fungina delle radici di mais e parametri fenologici della pianta sono stati monitorati in fase di levata e di maturazione cerosa. La persistenza nel suolo dell???inoculo fungino è stata accertata mediante misura della percentuale di micorrizzazione delle radici di trifoglio in successione. Sul trinciato di mais prodotto nelle diverse condizioni colturali, è stato determinato: il contenuto di sostanza secca per ettaro, il contenuto di macro (N, P, K, Ca, Mg) e micronutrienti (Cu, Fe, Mn, Zn), proteine, lipidi grezzi, frazioni fibrose della parete cellulare (ADF, NDF, ADL), ceneri, amido, il valore energetico espresso in unità foraggera latte (UFL). L???elaborazione statistica preliminare dei dati evidenzia produzioni quali quantitativamente simili tra tutte le tesi testate, ad eccezione delle tesi con totale assenza di concimazione azotata. I dati confermano l???attecchimento dell???inoculo micorrizico e il suo potenziale effetto positivo sulla produzione di trinciato, indicando la possibilità di una riduzione anche della quantità di concimi azotati normalmente utilizzata nell???areale di studio senza compromettere le produzioni. La buona dotazione in nutrienti e l???elevato potenziale endogeno di micorrize dei suoli oggetto di studio, nonché la difficoltà di gestire al meglio le sperimentazioni in pieno campo, sembrano attenuare i potenziali effetti benefici dell???inoculo micorrizico testato.
2014
Effetto dell'impiego di funghi micorrizici arbuscolari sulla produzione e qualità di trinciato di mais / Agrelli, Diana; Amalfitano, Carmine; Vincenzo Di, Meo; Giuseppe Di Rauso, Simeone; Rao, MARIA ANTONIETTA; Sifola, MARIA ISABELLA; Roberto, Zangrillo; Carmela, Zannella; Adamo, Paola. - (2014), pp. 62-62. (Intervento presentato al convegno XXXII CONVEGNO NAZIONALE Società Italiana di Chimica Agraria tenutosi a Bolzano nel 7-9 settembre 2014).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/587863
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact