LA "MORTE DELL'ORIGINALE"