La forma dialogica degli «Eroici furori»