Baldo Diodato. Nostalgia del futuro