Nell prima parte vengono presentate e criticate le principali teorie giuridiche sull'analogia. Nella seconda parte viene tentata una elaborazione dei principi logici del ragionamento analogico, sulla base delle teorie di E.Melandri, estendendo tale ragionamento anche alla interpretazione estensiva ed alla sussunzione. Nell'ultima parte viene elaborato un modello probabiistico del ragionamento giuridico.

Analogia per un concetto relazionale di verità nel diritto

ROMEO, FRANCESCO
1990

Abstract

Nell prima parte vengono presentate e criticate le principali teorie giuridiche sull'analogia. Nella seconda parte viene tentata una elaborazione dei principi logici del ragionamento analogico, sulla base delle teorie di E.Melandri, estendendo tale ragionamento anche alla interpretazione estensiva ed alla sussunzione. Nell'ultima parte viene elaborato un modello probabiistico del ragionamento giuridico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/434561
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact