V. ROSSI, Commento alla "Divina Commedia", con la continuazione di S. FRASCÌNO