La realizzazione di un grande evento ha un peso rilevante nella vita di una città. Se da un lato, l’evento eccezionale rappresenta un fattore di accelerazione dei processi di trasformazione urbana altrimenti difficilmente realizzabili, dall’altro pone la necessità di predisporre azioni per la gestione di flussi di spostamento particolarmente intensi concentrati nello spazio e nel tempo. Tra le diverse tipologie di eventi, lo studio si focalizza sulle Esposizioni Universali secondo le definizioni messe a punto dal Bureau International des Expositions (BIE). La realizzazione di una Expo interessa specifiche aree della città, per le quali si predispongono cospicui interventi di riqualificazione e/o riconversione. La gestione della mobilità urbana rappresenta una delle principali sfide per il buon esito della manifestazione. Uno degli effetti dell’evento, infatti, è rappresentato dall’incremento della domanda di spostamento espressa sia dall’utenza momentanea (visitatori) sia dall’utenza ordinaria (popolazione residente e city-users). Nell’articolo si analizzano alcuni casi studi relativi a città che hanno ospitato una expo negli ultimi dieci anni, con l’obiettivo di evidenziare e confrontare tra loro le scelte messe in campo per rispondere alla necessità sia di rendere accessibile l’area dell’esposizione a grandi flussi di visitatori, sia di integrare nel disegno di sviluppo della città.

Dall’evento all’impatto: Expo e mobilità urbana

LA ROCCA, ROSA ANNA
2008

Abstract

La realizzazione di un grande evento ha un peso rilevante nella vita di una città. Se da un lato, l’evento eccezionale rappresenta un fattore di accelerazione dei processi di trasformazione urbana altrimenti difficilmente realizzabili, dall’altro pone la necessità di predisporre azioni per la gestione di flussi di spostamento particolarmente intensi concentrati nello spazio e nel tempo. Tra le diverse tipologie di eventi, lo studio si focalizza sulle Esposizioni Universali secondo le definizioni messe a punto dal Bureau International des Expositions (BIE). La realizzazione di una Expo interessa specifiche aree della città, per le quali si predispongono cospicui interventi di riqualificazione e/o riconversione. La gestione della mobilità urbana rappresenta una delle principali sfide per il buon esito della manifestazione. Uno degli effetti dell’evento, infatti, è rappresentato dall’incremento della domanda di spostamento espressa sia dall’utenza momentanea (visitatori) sia dall’utenza ordinaria (popolazione residente e city-users). Nell’articolo si analizzano alcuni casi studi relativi a città che hanno ospitato una expo negli ultimi dieci anni, con l’obiettivo di evidenziare e confrontare tra loro le scelte messe in campo per rispondere alla necessità sia di rendere accessibile l’area dell’esposizione a grandi flussi di visitatori, sia di integrare nel disegno di sviluppo della città.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/420081
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact