POTENZA: IL DISEGNO DEI VUOTI URBANI