La Costituzione come statuto di maggioranza