LE MINORANZE RELIGIOSE TRA AUTONOMIA E IMMOBILISMO DEL LEGISLATORE