Il manuale propone un’analisi “completa” dell’ormai articolato sistema giurisdizionale comunitario, retto da regole frammentarie, di diseguale valore e di fonte diversa, tentandone un approfondimento che, per ragioni di spazio, non può essere comunque fornito dai manuali di diritto comunitario generale. La prima parte del volume è dedicata agli organi giurisdizionali che operano nel sistema (Corte di giustizia, Tribunale di primo grado, Tribunali specializzati), tenen¬do in debita considerazione le modifiche che questo sta progressivamente conoscendo in applicazione delle regole introdotte con il trattato di Nizza ed in sua attuazione, nonché, in prospettiva, con il trattato di Lisbona, della cui entrata in vigore si dirà brevemente infra. La seconda parte esamina dettagliatamente i vari mezzi di ricorso che conferiscono competenze ai giudici comunitari. Se il meccanismo del rinvio pregiudiziale riceve un’attenzione particolare, il volume approfondisce anche gli altri strumenti di tutela giurisdizionale, meno noti o comunque riservati ad una cerchia ristretta di operatori specialisti (si pensi al contenzioso della funzione pubblica). Infine, il manuale tenta un’a¬na¬lisi dettagliata delle regole e della prassi che governano il processo che si svolge dinanzi al giudice comunitario, proponendosi di illustrarne la “pratica”, ancora per molti versi “esotica” rispetto alle cognizioni processuali dell’operatore giuridico di diritto interno

Il contenzioso dell'Unione europea

MASTROIANNI, ROBERTO;
2009

Abstract

Il manuale propone un’analisi “completa” dell’ormai articolato sistema giurisdizionale comunitario, retto da regole frammentarie, di diseguale valore e di fonte diversa, tentandone un approfondimento che, per ragioni di spazio, non può essere comunque fornito dai manuali di diritto comunitario generale. La prima parte del volume è dedicata agli organi giurisdizionali che operano nel sistema (Corte di giustizia, Tribunale di primo grado, Tribunali specializzati), tenen¬do in debita considerazione le modifiche che questo sta progressivamente conoscendo in applicazione delle regole introdotte con il trattato di Nizza ed in sua attuazione, nonché, in prospettiva, con il trattato di Lisbona, della cui entrata in vigore si dirà brevemente infra. La seconda parte esamina dettagliatamente i vari mezzi di ricorso che conferiscono competenze ai giudici comunitari. Se il meccanismo del rinvio pregiudiziale riceve un’attenzione particolare, il volume approfondisce anche gli altri strumenti di tutela giurisdizionale, meno noti o comunque riservati ad una cerchia ristretta di operatori specialisti (si pensi al contenzioso della funzione pubblica). Infine, il manuale tenta un’a¬na¬lisi dettagliata delle regole e della prassi che governano il processo che si svolge dinanzi al giudice comunitario, proponendosi di illustrarne la “pratica”, ancora per molti versi “esotica” rispetto alle cognizioni processuali dell’operatore giuridico di diritto interno
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/367151
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact