E’ stata effettuata la progettazione ottimizzata e la realizzazione di un pastorizzatore alla rinfusa per scatole in latta, con capacità produttiva pari a circa 600 scatole da 1 kg al minuto.Le scatole giunte alla fine del carrello trasportatore cadono per gravità in una vasca motorizzata, la cui struttura a sandwich è stata dimensionata mediante l’uso di codici di calcolo ad elementi finiti, e nella cui intercapedine è stata posta della lana roccia imbibita con acqua a 100°C per migliorare il processo termodinamico.Le scatole avanzano all’interno della vasca mediante una catena a tapparelle e sono portate lentamente all’interno di una seconda vasca nella cui intercapedine circola acqua a temperatura ambiente. In tal modo le scatole subiscono un rapido raffreddamento. Gli scambi termodinamici sono stati ottimizzati mediante delle simulazioni numeriche. Infine un sistema di riordino provvede ad orientare le scatole in posizione verticale e ad asciugarle con un soffio di aria calda.Il calcolo delle potenze termiche coinvolte durante il processo considerato ha consentito di determinare la potenza complessiva che è risultata essere pari a circa a 69,7 kW, comprese le perdite delle pareti. Ciò è stato calcolato tenuto conto che per il raggiungimento della temperatura di pastorizzazione sono necessari 5,23 kW e che questi sono necessari per la produzione di 10 scatole al secondo. Inoltre la fonte di energia utilizzata è stata il vapore surriscaldato la cui portata è stata determinata mediante simulazioni numeriche ed è risultata essere pari a 100 kg/h. Parole chiave: pastorizzatori , pastorizzazione, progettazione pastorizzatori

Progettazione di un pastorizzatore di grandi capacità produttive

FORMATO, ANDREA;FAUGNO, SALVATORE;
2005

Abstract

E’ stata effettuata la progettazione ottimizzata e la realizzazione di un pastorizzatore alla rinfusa per scatole in latta, con capacità produttiva pari a circa 600 scatole da 1 kg al minuto.Le scatole giunte alla fine del carrello trasportatore cadono per gravità in una vasca motorizzata, la cui struttura a sandwich è stata dimensionata mediante l’uso di codici di calcolo ad elementi finiti, e nella cui intercapedine è stata posta della lana roccia imbibita con acqua a 100°C per migliorare il processo termodinamico.Le scatole avanzano all’interno della vasca mediante una catena a tapparelle e sono portate lentamente all’interno di una seconda vasca nella cui intercapedine circola acqua a temperatura ambiente. In tal modo le scatole subiscono un rapido raffreddamento. Gli scambi termodinamici sono stati ottimizzati mediante delle simulazioni numeriche. Infine un sistema di riordino provvede ad orientare le scatole in posizione verticale e ad asciugarle con un soffio di aria calda.Il calcolo delle potenze termiche coinvolte durante il processo considerato ha consentito di determinare la potenza complessiva che è risultata essere pari a circa a 69,7 kW, comprese le perdite delle pareti. Ciò è stato calcolato tenuto conto che per il raggiungimento della temperatura di pastorizzazione sono necessari 5,23 kW e che questi sono necessari per la produzione di 10 scatole al secondo. Inoltre la fonte di energia utilizzata è stata il vapore surriscaldato la cui portata è stata determinata mediante simulazioni numeriche ed è risultata essere pari a 100 kg/h. Parole chiave: pastorizzatori , pastorizzazione, progettazione pastorizzatori
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/365889
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact