L’idea di progetto è fondata sulla protezione degli elementi materici esistenti e all’adozione di tutte le misure che prevedano la compatibilità con la preesistente realtà materiale. La riconfigurazione dell’invaso spaziale viene immaginata non attraverso l’adozione di espedienti mimetici, magari anche con linguaggio contemporaneo; il proposito è quello di mediare quella che è stata “una” configurazione spaziale (ultima, prima del bombardamento del 1809) e un’attuale e possibile realtà formativa, cercando una risposta alle istanze attuali.

Riconfigurazione spaziale della cattedrale del castello Aragonese di Ischia

VIOLA, FRANCESCO;FAGGIANO, BEATRICE;MARINO, BIANCA
2009

Abstract

L’idea di progetto è fondata sulla protezione degli elementi materici esistenti e all’adozione di tutte le misure che prevedano la compatibilità con la preesistente realtà materiale. La riconfigurazione dell’invaso spaziale viene immaginata non attraverso l’adozione di espedienti mimetici, magari anche con linguaggio contemporaneo; il proposito è quello di mediare quella che è stata “una” configurazione spaziale (ultima, prima del bombardamento del 1809) e un’attuale e possibile realtà formativa, cercando una risposta alle istanze attuali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/365817
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact